Paolo Gangini Blog's


Mi piace sentire il silenzio della foresta che cresce…


Come ti faccio fuori una piccola realtà imprenditoriale locale

Sul quotidiano L’Arena in edicola oggi, trovate l’articolo completo ma qui metto in evidenza solo che le soluzioni potrebbero sicuramente essere state altre, bastava la volontà politica.

O forse sono mancate entrambe le cose: sia la volontà che la politica (quella seria). 🙁

… Per tutti, genitori, educatrici, ma anche per lo stesso sindaco Riccardo Fagnani, è stato un fulmine a ciel sereno: poco fa tutti avevano partecipato alla festa per il 25esimo anniversario della cooperativa bovolonese, gestita ancora oggi dalle stesse educatrici che a metà anni ’80 si inventarono un servizio che non esisteva in paese iniziando in un semplice appartamento. «Il Giardino», con 26 soci, 15 educatrici, una cuoca, quattro ausiliarie e un impiegata ha ampliato, inoltre, la propria attività nei comuni di Oppeano, Isola Rizza, Legnago, gestendo anche centri estivi, doposcuola e laboratori. La cooperativa possiede anche la certificazione UNI EN ISO 9001:2000 per la «Progettazione e gestione di servizi socio educativi per la prima infanzia» …

 

Paese mio …

… che stai nella pianuraaaa….

Leggo sul quotidiano L’Arena di ieri:
Quanto stanno bene, forse, non lo sanno. Vivono in uno dei migliori paesi d’Italia. Hanno tutto di buono, non solo il riso: c’è l’aria, c’è la salute, c’è il lavoro, c’è l’istruzione, c’è la sicurezza. Isola della Scala è al decimo posto dei Comuni italiani per qualità della vita: lo dice una ricerca del Centro Studi Sintesi svolta su 8.101 paesi con più di 10mila abitanti attraverso cinquanta «indicatori» che vanno dal benessere economico all’istruzione, dalla sicurezza alle attività sociali, dalla partecipazione alla vita politica fino all’integrità dell’ambiente e allo stato di salute.

Ho provato a rintracciare la tabella del Centro Studi Sintesi per cercare a che punto della graduatoria si trova il mio paesello. La lista si ferma alla centesima posizione e Bovolone… non risulta pervenuta. 🙁

Una cosa però è certa: della posizione non possiamo dare la colpa all’attuale Sindaco. Ha iniziato a far danni da poco. 🙂

Mi si chiede un impegno in prima persona…

Ancora una volta mi sento legato a quella comunità che mi ha fatto crescere, a quel territorio che vive da anni gli stessi problemi.
Questa volta mi si chiede un impegno in prima persona e, forse, nell’unico luogo dove ancora, per logistica e rinnovato entusiasmo potrei dare qualcosa a Bovolone e ai paesi limitrofi.
Mi si chiede un impegno come candidato alla carica di consigliere provinciale nelle fila dell’Unione di Centro con candidato alla presidenza Mario Rossi.
Condivido molto delle idee di Mario Rossi. Condivido meno le scelte, a volte ondivaghe e discutibili del leader del partito Pierferdinando Casini ma, nel panorama molto fluido (!) politico italiano rimango fermo nella mia posizioe centrista per mancanza di approdi interessanti.
Credo che accetterò la candidatura e di potermi, se eletto, spendere ancora per la comunità che mi ha fatto crescere.
Credo anche che questo blog, possa diventare un luogo di incontro per questa, ne sono sicuro, splendida avventura umana che affronterò.