Paolo Gangini Blog's


Mi piace sentire il silenzio della foresta che cresce…

Archive for the ‘Di tutto un po’’


Alla sicurezza dei cittadini ci pensa il… Tonfa

tonfa.jpgNon si tratta, come potremmo pensare noi veneti, del soprannome di qualche ministo o assessore alla polizia municipale di qualche città, ma di un bastone utilizzato nelle arti marziali e che sta diventando dotazione di difesa per alcuni poliziotti locali come adesso “il mondo che conta” ha deciso di chiamare i nostri vigili urbani (su questa faccenda del nome che ogni tanto cambiamo a lavori sempre uguali mi riservo di parlarne in un’altra occasione).
E’ di qualche giorno fa la notizia che 180 poliziotti urbani di Modena, di cui per metà donne, inizieranno il corso per l’uso del “tonfa”. Riporto la notizia:

Modena – Lunedì 3 settembre inizieranno nella palestra di via Valli i corsi di formazione per abilitare gli operatori della Polizia municipale di Modena al porto del Tonfa (bastone estensibile), strumento per la difesa personale già in dotazione ad altre forze di polizia.

Mi chiedo come mai si sia pensato ad utilizzare un’arma marziale di questo tipo e non tenere in dotazione il vecchio manganello o “sfollagente”. Aveva forse meno efficacia o perchè considerato troppo … “di destra” ?

Non mi piacciono queste mode. Hanno il sapore di voler solo fare notizia e visibilità all’amministratore di turno e non risolvere il vero problema: dare sicurezza ai cittadini dando prima sicurezza a chi ci dovrebbe proteggere.

Reminescenze di un giovane lettore…

nerofumo.gifDa piccolo leggevo fumetti e, tra i tanti, anche il Piccolo Missionario il giornalino per ragazzi edito dai Missionari Comboniani.
Mi è capitato in questi giorni di trovarne una copia in una delle tante sale d’attesa in cui la vita ci porta. Devo dire che è nel frattempo, il mio passatempo da bambino è diventato più “snello”, più “colorato”, più commercialmente accattivante.
L’ho sfogliato con piacere e con piacere ho ricordato letture e personaggi del mio (e del suo) passato. Tra questi Nerofumo, il simpatico personaggio africano uscito dalla matita di Perogatt (al secolo Carlo Peroni).
Ho visto anche che è nell’intenzione della redazione riproporre “vecchi personaggi ai nuovi lettori” del giornalino…. beh…. magari non saranno accattivanti e moderni come le Winx (si scrive così?) ma almeno si darà la possibilità a qualche genitore di oggi di ricordare e raccontare vecchie storie a nuovi lettori.

“… er mejo gatto der Colosseo…”

romeo.jpg

Segnalo questa curiosa notizia che ieri è passata per un telegiornale in versione “estiva”.
Così come accade nella vita quotidiana di tutte le persone che vivono a Roma, anche i gatti “vivono” il passato della città. Ne danno fede le numerose cartoline che li ritraggono sonnecchiando al sole sui monconi di antiche colonne romane, tra i piedi della statua di qualche imperatore o pigramente distesi contro lo sfondo del Colosseo Quale migliore testimonianza del loro profondo legame con la nostra capitale? Non sarebbe possibile immaginare Roma senza i suoi gatti….
Ulteriori info qui.