Paolo Gangini Blog's


Mi piace sentire il silenzio della foresta che cresce…

Archive for the ‘Il paesello’


Nuova possibile farmacia a Bovolone ovvero … ai posteri.

Stralcio da L’Arena di Verona di mercoledì 16 dicembre scorso, pagina 23:

.. La giunta regionale, su proposta dell’assessore alla Sanità, ha approvato la revisione delle piante organiche delle farmacie delle Ulss 20 di Verona, 21 di Legnago e 22 di Bussolengo. «Le variazioni più significative», sottolinea Sandri, «riguardano il capoluogo, Bovolone, Vigasio e Sommacampagna, ma l’intero provvedimento punta a rendere migliore il servizio offerto ai cittadini».
Per quanto riguarda Verona, è stata accolta la richiesta formalizzata dal Comune di rideterminare le circoscrizioni delle sedi farmaceutiche esistenti, mantenendo invariato il numero complessivo di 68, ma con il trasferimento di una sede nel quartiere Sacra Famiglia. A Bovolone le farmacie passano da tre a quattro, con l’istituzione di una nuova farmacia nella zona a sud est del paese, dall’incrocio di via Garibaldi con via Pio X e fino all’uscita dell’abitato sulla direttrice che porta ad Oppeano.

Premesso che dovrei verificare l’esattezza di quanto dichiarato sulla zona in cui deve sorgere la nuova (possibile) farmacia a Bovolone perchè sono convinto che più della zona Baldoni sia coinvolta la zona San Pierino, sono dell’avviso che questa può essere una buona occasione per la pubblica amministrazione del paese di dotare la comunità locale di una farmacia “comunale” che possa, in sinergia con i privati e gli altri enti preposti alla salute dei cittadini, offrire anche servizi aggiuntivi alla mera distribuzione di farmaci come ormai stiamo vedendo diventare tendenza nelle farmacie più progredite dove vengono offerte piccole prestazioni (prelievi, controlli…) o servizi (prenotazioni visite ecc.).

Lo abbiamo detto per almeno tre anni, cioè da quando, una amministrazione senza spina dorsale, ci ha chiesto di impegnarci nella struttura di Bovolone Attiva. Lo abbiamo detto  prima, durante e dopo a tutti i rappresentanti del “socio unico” che si sono succeduti. Lo abbiamo detto (e scritto) nelle varie assemblee e riunioni fatte perchè eravamo convinti allora (io, Tiziano e Gaetano) e forse lo siamo ora di più che, mai come ora,  Bovolone deve trovare il coraggio di riemergere dal “confino” strutturale in cui si trova. E, sembra difficile a pensarlo, ma con un po’ di fantasia , passione e creatività,  anche una farmacia comunale può aiutare…

Paese mio …

… che stai nella pianuraaaa….

Leggo sul quotidiano L’Arena di ieri:
Quanto stanno bene, forse, non lo sanno. Vivono in uno dei migliori paesi d’Italia. Hanno tutto di buono, non solo il riso: c’è l’aria, c’è la salute, c’è il lavoro, c’è l’istruzione, c’è la sicurezza. Isola della Scala è al decimo posto dei Comuni italiani per qualità della vita: lo dice una ricerca del Centro Studi Sintesi svolta su 8.101 paesi con più di 10mila abitanti attraverso cinquanta «indicatori» che vanno dal benessere economico all’istruzione, dalla sicurezza alle attività sociali, dalla partecipazione alla vita politica fino all’integrità dell’ambiente e allo stato di salute.

Ho provato a rintracciare la tabella del Centro Studi Sintesi per cercare a che punto della graduatoria si trova il mio paesello. La lista si ferma alla centesima posizione e Bovolone… non risulta pervenuta. 🙁

Una cosa però è certa: della posizione non possiamo dare la colpa all’attuale Sindaco. Ha iniziato a far danni da poco. 🙂

Le faccine del Brunetta sbarcano a Bovolone

leggo su L’arena di mercoledì 25 u.s.

Sindaco e assessori hanno deciso di metterci la «faccina». D’oggi in avanti, chi userà i servizi pubblici di Bovolone potrà esprimere il suo grado di appagamento usando gli emoticons, ovvero le faccine dalle espressioni sorridenti, imbronciate, indifferenti, arrabbiate già largamente in chat, e-mail e telefonini per esprimere il proprio stato d’animo. La giunta del sindaco Riccardo Fagnani ha deciso infatti di aderire all’iniziativa, sperimentale, «Mettiamoci la faccia», promossa dal ministro per la Pubblica amministrazione Renato Brunetta.

Esprimo subito il mio voto per come si è comportato il Sindaco e la sua compagine in questo primo periodo…