Paolo Gangini Blog's


Mi piace sentire il silenzio della foresta che cresce…

Archive for the ‘Elezioni prov.li 2009’


Bovolonesi di fatto e residenze anagrafiche…

Vi riporto un messaggio che, solo ora, ho letto sul forum di Augusto Favalli, un signore di Bovolone ora diventato assessore comunale:

di La bocca della Verità » gio 28 mag 2009 15:59

<Ospite ha scritto: Spero bene che non ci siano bovolonesi che votano Galbero!!!
<Abbiamo altri candidati, che aldilà del colore politico possono rappresentare Bovolone!
<Se vogliamo votare per la “probabile” maggioranza dobbiamo dare il voto a Grezzani (Lega Nord),
<se la Lega Nord non ci va bene, possiamo scegliere Gangini o Avanzo.
<Non facciamo la putt..ata di scegliere un candidato da fuori paese!
Gangini non è più Bovolonese già da anni… Quindi rimango:
– Lega Nord con Grezzani Mauro
– PD con Avanzo Angelo
 
A questa “bocca della verità” (beato lui!) mi sono permesso di rispondere così:
 
di Paolo Gangini » mer 22 lug 2009 12:32
 
Che bello! Leggo solo ora questo post e, permettetemi di dire qualcosa in proposito ad elezioni svolte…
Bovolone si trova in una situazione penosa da anni. Non si tratta di capire di chi è la colpa ma TUTTI dovremmo chiederci cosa possiamo fare per uscire da questa strana situazione.
Forse uno dei motivi si trova anche in questo post. Ci chiediamo dove “dormono” i nostri candidati e non “se fanno qualcosa” per il nostro paese…
E’ vero: io ho da ormai 5 anni la residenza anagrafica a Verona ma cosa significa? Ho abitato a Bovolone per 39 anni, credo di aver fatto, pur tra mille errori e difetti (chi non li ha?) qualcosa di utile per il mio paese, tutt’ora sono impegnato socialmente e culturalmente su Bovolone…
E’ un reato? Non posso interessarmi di una comunità che non è più la mia?
Cosa diversa se si fosse candidato un alieno alle Provinciali ma non credo di meritarmi la sentenza della cosiddetta “bocca della Verità”

Ora comunque le elezioni si sono svolte: i bovolonesi hanno un loro consigliere provinciale “doc” che è in linea con la maggioranza dell’amministrazione comunale e membro di un Consiglio di Amministrazione di una importante azienda pubblica veronese (APTVerona SpA).
A lui dimostrare con le sue proposte e le sue attività di essere stato eletto per Bovolone, residenza anagrafica a parte.

A scrutinio avvenuto…

… sono a ringraziare i molti amici che mi hanno sostenuto in questa avventura elettorale. A quanti nel silenzio hanno dato il loro appoggio, proponendomi anche ad amici e parenti. A quanti in maniera evidente mi hanno aiutato nell’affiggere cartelloni, nel distribuire volantini, nel fare servizio (gratuito) ai seggi elettorali.
A tutti loro va il mio GRAZIE per avermi fatto vivere bei momenti di sana e serena amicizia e vicinanza.

Purtruppo non abbiamo raggiunto il risultato che ci auguravamo. Abbiamo visto mancare il sostegno di chi lo aveva promesso, ma non deve essere questo il motivo per abbandonare l’impegno civico!
Lo dico soprattutto a quelle persone che, deluse, in questi giorni credono valga la pena di lasciare. Giovani preparati e pieni di entusiasmo che devono capire che il loro impegno, unito a quello di altri, e solo assieme ad altri, è la linfa per far rinascere zone della provincia altrimenti destinate ad un triste oblìo.

E come cantava anni fa in una canzone Fiorella Mannoia… “saluto tutti con un inchino e vado via sfumando…”

p.s. Fra qualche ora il blog tornerà ad essere quello che era all’inizio: un luogo di incontro, anche ridanciano, con il sottoscritto.
Grazie ancora a tutti!!

Fine di una corsa…

Con questa sera si chiude ufficialmente la mia campagna elettorale. Ora è tempo di riscontri…
Lunedì alle 14.00 inizieranno gli scrutini delle elezioni provinciali e si vedrà il risultato di una semina che dura ormai vent’anni. Per Bovolone, per la zona di Bovolone, mi sono speso e continuo a spendermi e per la prima volta dopo l’esperienza amministrativa 1990-1993, ne vado a chiedere una valutazione democratica tramite una tornata elettorale.

Devo dire che non ho aspettative, non vivo questo periodo con ansia, ma è chiaro che sarà per me un modo per verificare se ho saputo seminare e creare consenso sulla mia persona anche se nel frattempo il mondo attorno a noi, anche il nostro piccolo mondo del basso veronese, è cambiato radicalmente.

Avendo il mio lavoro, che mi mi piace, la mia seppur piccola famiglia a cui sono fortemente legato, qualsiasi risultato sarà accettato con serenità.
Ma soprattutto, oggi e con queste poche righe, voglio ringraziare amici vecchi e nuovi che in questo periodo fantastico ho sentito vicino.
Grazie per la bellissima avventura umana vissuta assieme!